Pelle a tendenza atopica

Contenuti

Pelle a tendenza atopica

Chiazze rosse e pruriginose... Potrebbe trattarsi di pelle a tendenza atopica. Ma cos'è questa infiammazione cronica della pelle? Quali sono le cause? E come si può trattare?

av_eczema-psoriasis_nuque_dos_1x1_619_619

Pelle a tendenza atopica: secca e sensibile

La pelle a tendenza atopica è piuttosto comune. Causata da diversi fattori, questa malattia della pelle cutanea è ampiamente ereditaria. Si caratterizza per un'epidermide estremamente secca con uno scarso film idrolipidico che dovrebbe proteggerla. Di conseguenza, il sistema immunitario reagisce alle aggressioni esterne e provoca infiammazioni inappropriate. È questa infiammazione che scatena i sintomi della pelle a tendenza atopica. Ecco perché è importante idratare la pelle ogni giorno.

Pelle a tendenza atopica

Quali sono i sintomi della pelle a tendenza atopica?

Durante le riacutizzazioni, sulla pelle compaiono chiazze rosse e indistinte, che sono secche e ruvide, spesso dolenti e fonte di una sensazione di prurito talmente forte da rendere difficile resistere all’impulso di grattarsi. Un circolo vizioso che si instaura perché la pelle prude, ci si gratta e, grattandosi, il prurito aumenta. Grattandosi si favorisce anche l'infiammazione delle lesioni, che a volte possono essere complicate da un’infezione batterica. La lesione inizia quindi a presentare un’essudazione. Un’altra caratteristica tipica è che, anche non in fase acuta, spesso la pelle è molto secca.

av_eczema-psoriasis_jambes_peau-seche_application-creme_1x1_619_619

Pelle a tendenza atopica da contatto: gli allergeni responsabili

I sintomi della pelle a tendenza atopica sono gli stessi, sia essa da contatto o meno. La differenza principale è la causa scatenante delle riacutizzazioni. Nel caso di pelle a tendenza atopica da contatto, è possibile identificare un allergene specifico. Quando il paziente viene esposto all’allergene (attraverso cosmetici, farmaci, gioielli, ecc.), si verifica una riacutizzazione a livello locale o generalizzato. Talvolta la stessa persona può sviluppare entrambe le forme di pelle a tendenza atopica dal momento che è più sensibile e pertanto più soggetta a reazioni allergiche.

Pelle a tendenza atopica da contatto

Quali aree del corpo sono colpite dalla pelle a tendenza atopica?

La pelle a tendenza atopica può interessare diverse parti del corpo, sia essa da contatto o meno. Alcune persone presentano manifestazioni su cuoio capelluto, viso, palpebre, braccia e gambe. I sintomi possono anche interessare piedi, addome e schiena.

  • <span class="ezstring-field">av_eczema-psoriasis_cuir-chevelu_1x1_367_460</span>
  • <span class="ezstring-field">av_eczema-psoriasis_mains_1x1_367_460</span>
  • <span class="ezstring-field">av_eczema-psoriasis_yeux_1x1_367_460</span>

Pelle a tendenza atopica: cause ambientali?

La pelle a tendenza atopica è il risultato di diversi fattori, alcuni dei quali sono ereditari e altri ambientali. Oltre all'aspetto genetico, vi sono anche fattori esterni associati all'ambiente e allo stile di vita della persona. Queste includono l'esposizione al fumo e all'inquinamento industriale urbano, oltre a lavaggi cutanei eccessivi e abitazioni scarsamente ventilate.

IL CONSIGLIO DELL'ESPERTO

Idratare la pelle ogni giorno, anche non in fase di riacutizzazione

Applicare quotidianamente un emolliente. Questa piccola routine contribuirà a ridurre la frequenza delle manifestazioni e preserverà il più possibile la salute della pelle. Anche quando non sono presenti manifestazioni, porta avanti le buone abitudini.

Regole per l’idratazione

av_eczema-psoriasis_bebe_1x1_v1 472x472

Pelle a tendenza atopica nei neonati

La pelle a tendenza atopica colpisce spesso nell’infanzia, a partire dai tre mesi di età. Nei neonati le lesioni si trovano spesso sulle zone sporgenti del viso e sugli arti, oltre che sul cuoio capelluto e sui glutei. I sintomi di solito scompaiono durante l'infanzia, ma il 10-15% dei casi persiste in età adulta.

Un'igiene adeguata per la pelle a tendenza atopica nei bambini

Quali sono i trattamenti per la pelle a tendenza atopica?

Oltre all'applicazione di un emolliente per idratare la pelle e ripristinarne la barriera protettiva, altri trattamenti - come corticosteroidi topici o immunomodulatori - mirano a ridurre l'infiammazione durante le manifestazioni. Lo scopo di una cura topica è anche ridurre la sensazione di prurito causata dalla pelle a tendenza atopica. Caso per caso è possibile valutare anche la somministrazione di antistaminici e altre molecole con un'azione sistemica - ovvero che agiscono su tutto il corpo.

LE NOSTRE RISPOSTE ALLE TUE DOMANDE

Siamo qui per rispondere alle tue domande.

La pelle a tendenza atopica è una condizione cronica e ricorrente. Molti pazienti sono però riusciti a controllarla e conviverci senza disagio.

Colpisce tra il 10 e il 20% dei neonati e quasi il 10% degli adulti al di sotto dei 30 anni. La sua frequenza scende con l'età, colpendo meno del 3% dei pazienti al di sopra dei 50 anni. Le donne sono più colpite degli uomini.

Lo stress non è una causa di pelle a tendenza atopica. Tuttavia, favorisce le riacutizzazioni nei pazienti che sono già soggetti alla pelle a tendenza atopica.

av_xeracalm_balm_1_post_3282770114171_ld -2-

Le nostre soluzioni per la pelle a tendenza atopica.

La amo, non ho più arrossamenti, sensazione di prurito o allergie. La mia pelle è morbida. Scopri i nostri prodotti contro la sensazione di prurito
Torna all'inizio