Psoriasi del cuoio capelluto

Contenuti

Psoriasi del cuoio capelluto

Hai notato chiazze rosse e piccole scaglie di pelle morta sui contorni del viso e sui capelli. A volte causano una sensazione di prurito. Può essere dovuto a una condizione cutanea che interessa il cuoio capelluto? Ecco alcuni suggerimenti su come riconoscere, prevenire e alleviare queste condizioni.

av_eczema-psoriasis_cuir-chevelu_1x1_619_619

Riconoscere le psoriasi del cuoio capelluto

Il cuoio capelluto è una delle zone più comuni affette da psoriasi, spesso nella metà dei casi. Le condizioni croniche della pelle si contraddistinguono con chiazze rosse e scaglie biancastre di pelle morta. Sono causate da un ricambio cellulare eccessivamente rapido e causano riacutizzazioni.
Possono interessare la parte superiore della fronte, dietro le orecchie e dietro il collo o coprire l’intera testa come un elmetto. Causano un reale disagio, spesso associato a una sensazione di prurito e a grandi squame secche e biancastre. A causa dei punti in cui si manifestano, hanno solitamente un impatto psicologico importante.

Psoriasi

IL CONSIGLIO DELL'ESPERTO

"Da più di due anni, ho notato delle chiazze sul cuoio capelluto di un paio di centimetri di diametro, con croste che cadono come la forfora. È una condizione cutanea?"

 

Prevenire e trattare la psoriasi del cuoio capelluto 

La diagnosi delle psoriasi del cuoio capelluto deve essere effettuata da un medico o da un dermatologo, che prescriverà trattamenti adatti sotto forma di gel, lozioni, schiume, creme o shampoo, a seconda della posizione precisa. Se le psoriasi del cuoio capelluto sono perlopiù sulla fronte, dietro le orecchie e sul retro del collo, considera l'idratazione. Si raccomanda vivamente l'applicazione quotidiana di un emolliente per prevenire la secchezza cutanea, che è comune tra chi soffre di psoriasi. A tal fine, scegliere un emolliente che sia abbastanza fluido per facilitarne l’applicazione. Deve essere adatto a questo uso e applicato nel rispetto delle istruzioni...(ad esempio, applicare il prodotto emolliente con la punta delle dita sul cuoio capelluto con piccoli movimenti circolari, lasciare agire per 3 ore o tutta la notte, quindi rimuovere con uno shampoo delicato). Ciò limiterà la formazione di squame e la sensazione di prurito, che può essere intenso nel caso di interessamento del cuoio capelluto. Grattando le chiazze si possono causare infezioni secondarie e portare al fenomeno di Koebner, che aggrava la condizione.

Consigli per prendersi cura della pelle e contrastare la sensazione di prurito

av_votre-peau_cicatrisation_ameliorer-aspect_1x1_619_619

Domande sulle psoriasi del cuoio capelluto

Per via dei punti in cui si manifestano, le psoriasi del cuoio capelluto fanno sorgere alcune domande.

Causano la perdita dei capelli?

No, le psoriasi del cuoio capelluto non causano la perdita dei capelli. Tuttavia, se non trattate, possono rallentare la crescita dei capelli perché questi ultimi sono intrappolati nelle scaglie. L’azione di grattarsi rende inoltre la pelle più fragile.

Posso colorare i capelli?

Sì, a determinate condizioni. Ad esempio, la colorazione non è raccomandata durante una riacutizzazione o sulla pelle irritata o grattata di recente. In ogni caso, scegli una colorazione con principi attivi naturali piuttosto che le tinte chimiche, potenzialmente irritanti.

Vivere con la pelle a tendenza atopica e psoriasi

IL CONSIGLIO DELL'ESPERTO

Psoriasi del cuoio capelluto: alcuni consigli per evitare di grattarsi.

Se soffri di psoriasi del cuoio capelluto a forma di "elmetto", scegli uno shampoo molto delicato, poiché qualsiasi irritazione può scatenare una riacutizzazione e quindi una sensazione di prurito. Anche brushing e asciugatura dovrebbero essere quanto più possibile delicati.
Il lavaggio sulla pelle deve essere attento e la pelle ha bisogno di un’idratazione quotidiana. Un olio detergente ed emolliente, ad esempio, aiuterà ad "ammorbidire" le scaglie e limiterà la sensazione di prurito e l’impulso di grattarsi.
Abbinate ai trattamenti prescritti dal medico o dal dermatologo, queste precauzioni ti aiuteranno a migliorare le psoriasi del cuoio capelluto.

 

Le migliori pratiche per le psoriasi del cuoio capelluto

L'idratazione quotidiana è la base della routine di trattamento per le psoriasi del cuoio capelluto. Per lavare viso e capelli, scegli prodotti specifici per le zone sensibili, appositamente formulati per pelle secca e sensazione di prurito, e applicali delicatamente con i polpastrelli. Cute e capelli dovrebbero anche essere asciugati il più delicatamente possibile.

Nella stessa gamma

Le nostre soluzioni per le psoriasi del cuoio capelluto

I prodotti Eau Thermale Avène sono formulati per lenire la psoriasi del cuoio capelluto.

XeraCalm A.D Olio Detergente Liporestitutivo

XeraCalm A.D Olio Detergente Liporestitutivo

Nutre - Lenisce - Deterge

Acqua Termale Avène Spray

Acqua Termale Avène Spray

Lenisce - Ripristina la barriera cutanea - Calma

XeraCalm A.D Balsamo Liporestitutivo

XeraCalm A.D Balsamo Liporestitutivo

Nutre - Lenisce - Idrata

XeraCalm A.D Concentrato Lenitivo

XeraCalm A.D Concentrato Lenitivo

Nutre - Lenisce - Ristruttura - Ripara

Torna all'inizio