Home
MAGAZINE
LIFESTYLE

Idratazione e sport:
le buone abitudini
da adottare

Che si preferisca fare sport con le amiche o da sole, che si abbia più propensione per il paddle o la bici, l’attività fisica contribuisce al nostro equilibrio e benessere. È inoltre un modo formidabile di eliminare le tossine, ma anche le impurità che si annidano nei pori della nostra pelle. Tuttavia, questo processo può anche stressare considerevolmente la nostra pelle. Perché se è vero che sudare ci rimette di buon umore, il sudore può costituire un fattore irritante o provocare un rash cutaneo. Per evitarlo, è fondamentale adottare routine e trattamenti adeguati.

Prima: struccarsi, applicare un trattamento con SPF e bere molta acqua

Fare sport significa sudare: i pori sono aperti e quindi estremamente permeabili a tutti gli elementi esterni. Ecco perché è meglio fare attività fisica senza trucco, visto che, tendenzialmente, rimane sul nostro viso tutto il giorno!
Scegliamo un latte detergente delicato, meno astringente per preservare la barriera idrolipidica, o un gel detergente per rimuovere ciò che resta del trucco fatto alle 8 di mattina. Se pratichiamo un'attività sportiva all'aria aperta, non dimentichiamo di utilizzare un prodotto con SPF per evitare che i raggi UV aggrediscano le nostre cellule, favorendo l'invecchiamento cutaneo. Infine, è necessario bere molta acqua per compensare il dispendio idrico durante lo sforzo fisico e concludere mangiando un'arancia, una banana o un kiwi: frutta ricca di vitamine, sali minerali e (naturalmente!) acqua.

Durante: idratarsi a sufficienza

Per evitare malesseri, vertigini o l'inaridimento cutaneo, non dimentichiamo di bere molto mentre facciamo sport! Un concetto semplice, è vero, ma spesso trascurato, soprattutto quando si fa sport con gli amici.

Ma ricorda: chi fa sport ha più bisogno d’acqua di chi non pratica alcuna attività sportiva; stiamo quindi parlando di 1,7-2 litri d'acqua al giorno. E quando ci accorgiamo che l'epidermide si sta surriscaldando, uno spruzzo di acqua termale Avène dona un effetto rinfrescante e lenitivo!

Dopo: detergere ancora e idratare a fondo

Una volta terminata l'attività fisica, non dobbiamo dimenticarci della nostra pelle! Aspettiamo un quarto d'ora affinché il meccanismo di sudorazione si calmi, e facciamo una bella doccia.

Dopo aver pulito bene l'epidermide con un gel detergente delicato, nebulizziamo di nuovo l'acqua termale Avène e massaggiamo con i polpastrelli.

Tocco finale, un velo di crema idratante per mantenere l'acqua nei tessuti.
Et voilà, il gioco è fatto!

Idratazione e sport:
le buone abitudini
da adottare

Che si preferisca fare sport con le amiche o da sole, che si abbia più propensione per il paddle o la bici, l’attività fisica contribuisce al nostro equilibrio e benessere. È inoltre un modo formidabile di eliminare le tossine, ma anche le impurità che si annidano nei pori della nostra pelle. Tuttavia, questo processo può anche stressare considerevolmente la nostra pelle. Perché se è vero che sudare ci rimette di buon umore, il sudore può costituire un fattore irritante o provocare un rash cutaneo. Per evitarlo, è fondamentale adottare routine e trattamenti adeguati.

Prima: struccarsi, applicare un trattamento con SPF e bere molta acqua

Fare sport significa sudare: i pori sono aperti e quindi estremamente permeabili a tutti gli elementi esterni.

Ecco perché è meglio fare attività fisica senza trucco, visto che, tendenzialmente, rimane sul nostro viso tutto il giorno!

Scegliamo un latte detergente delicato, meno astringente per preservare la barriera idrolipidica, o un gel detergente per rimuovere ciò che resta del trucco fatto alle 8 di mattina. Se pratichiamo un'attività sportiva all'aria aperta, non dimentichiamo di utilizzare un prodotto con SPF per evitare che i raggi UV aggrediscano le nostre cellule, favorendo l'invecchiamento cutaneo. Infine, è necessario bere molta acqua per compensare il dispendio idrico durante lo sforzo fisico e concludere mangiando un'arancia, una banana o un kiwi: frutta ricca di vitamine, sali minerali e (naturalmente!) acqua.

Durante: idratarsi a sufficienza

Per evitare malesseri, vertigini o l'inaridimento cutaneo, non dimentichiamo di bere molto mentre facciamo sport! Un concetto semplice, è vero, ma spesso trascurato, soprattutto quando si fa sport con gli amici.

Ma ricorda: chi fa sport ha più bisogno d’acqua di chi non pratica alcuna attività sportiva; stiamo quindi parlando di 1,7-2 litri d'acqua al giorno. E quando ci accorgiamo che l'epidermide si sta surriscaldando, uno spruzzo di acqua termale Avène dona un effetto rinfrescante e lenitivo!

Dopo: detergere ancora e idratare a fondo

Una volta terminata l'attività fisica, non dobbiamo dimenticarci della nostra pelle! Aspettiamo un quarto d'ora affinché il meccanismo di sudorazione si calmi, e facciamo una bella doccia.

Dopo aver pulito bene l'epidermide con un gel detergente delicato, nebulizziamo di nuovo l'acqua termale Avène e massaggiamo con i polpastrelli.

Tocco finale, un velo di crema idratante per mantenere l'acqua nei tessuti.
Et voilà, il gioco è fatto!

l’attività fisica è un modo formidabile di eliminare le tossine, ma anche le impurità che si annidano nei pori della nostra pelle.
Hydratation & sport, les bonnes habitudes à prendre
A lire aussi

Leggi anche

Legui anche

C'è un tesoro nascosto da qualche parte in Italia

Partecipa a Hydrance - #LaPotenzaDi2, un'innovativa caccia al tesoro che celebra l'amicizia. Se trovi la goccia nascosta in farmacia, potresti vincere e far vincere anche alle tue amiche un'esclusiva beauty box Eau Thermale Avène.

vai al sito
Send by email

Ricerca in corso

Login richiesto

Devi collegarti al tuo account Avène per salvare questa informazione.


Collegati o crea un account

You can't post more than one comment on a product

Dai la tua opinione

* Campi obbligatori

Il mio account Avène

-Giorno
-Mese
-Anno

Marchi del Gruppo Pierre Fabre

*Campi obbligatori

Grazie per aver condiviso la tua opinione!

Il tuo commento è in attesa di essere moderato da parte degli amministratori del sito e verrà pubblicato dopo l'approvazione.