Proteggere la pelle dei bambini

Sintesi della questione

Proteggere la pelle dei bambini

La pelle dei bambini è più fragile

Ma perché i bambini reagiscono diversamente al sole?
• Nei bambini, lo strato superiore dell'epidermide è più sottile che negli adulti, rendendolo più vulnerabile ai danni cellulari indotti dal sole 
• I bambini stanno ancora crescendo. I loro corpi non hanno ancora sviluppato grande resistenza al sole e la loro pelle è immatura, con un sistema di pigmentazione che si sta ancora sviluppando
• La loro pelle è molto reattiva ai prodotti che usano. Hanno bisogno di una protezione solare adatta alla loro età e alla loro pelle sensibile

Bambini: soggetti vulnerabili al sole

I bambini sono bersagli vulnerabili quando sono esposti al sole. In primo luogo, sono più esposti al sole per il loro stile di vita, e la loro pelle è anche più fragile. 

Stile di vita esposto al sole

A scuola, al campo giochi, nel fine settimana al parco, in spiaggia in vacanza... I tuoi figli sono esposti al sole molto spesso, e trascorrono una media di 10 ore a settimana all'aperto quando sono a scuola.

La loro pelle ancora fragile ha maggiori probabilità di essere danneggiata dal sole se non è adeguatamente protetta, rendendoli più suscettibili. 

1: Ipoderma2: Derma3: Epidermide

1: Ipoderma 2: Derma 3: Epidermide

Dalla nascita, il 50-80% della nostra capacità di resistere ai danni del sole sul totale dell'esposizione solare che sperimenteremo nella nostra vita si esaurisce prima dei 18 anni. Attenzione all'”effetto farfalla” quando si tratta del sole: una scottatura nell'infanzia può portare a un tumore della pelle anni dopo in età adulta.

Attenzione: niente sole per i bambini

L'età neonatale è il momento in cui le scottature sono più pericolose. I motivi sono vari:

• la pelle è ancora fragile,
• il bambino non sa ancora come regolare la sua temperatura corporea
• le scottature solari possono influenzare l'intera fisiologia
• c'è il rischio di disidratazione o ipertermia (aumento della temperatura corporea).
Non si dovrebbe mai lasciare al sole un bambino sotto l'anno di età, neanche per un breve periodo di tempo. Quindici minuti all'ombra sotto un ombrellone sono sufficienti per dare al tuo bambino la vitamina D di cui ha bisogno per crescere e sviluppare ossa forti.

 

Una goccia di acqua termale

I passi giusti per proteggersi dagli effetti nocivi del sole

Non è mai troppo presto per insegnare ai tuoi figli le buone pratiche di esposizione al sole. Conoscere (e rispettare) le regole dell'esposizione al sole è l'unico modo per godersi il sole in sicurezza.

Considera l'ora del giorno in cui ti esponi al sole

"Quando posso andare a giocare al sole con i miei amici?" Anche se il tuo bambino sta diventando impaziente, è molto importante evitare le ore tra le 11 e le 16, quando il sole è allo zenit e i suoi raggi UV sono più pericolosi - soprattutto in spiaggia, dove la sabbia riflette il sole. Puoi distrarlo con un gioco o un riposino: sta a te trovare attività alternative!
 

Proteggere il bambino con l'abbigliamento

Gli indumenti sono uno dei modi migliori per proteggere i bambini dal sole . Cerca maniche lunghe, magliette che coprano le spalle, pantaloni e cappelli a tesa larga. 
 

Proteggi gli occhi del tuo bambino 

Come la loro pelle, gli occhi dei bambini non sono maturati e sono particolarmente sensibili alle radiazioni. È per questo che si raccomanda di dotare il bambino di occhiali di protezione UVA certificati e adatti alla forma del suo viso. Prima il bambino si abitua a portare gli occhiali, più facile sarà per lui sopportarli!
 

Applica una buona protezione solare

È importante applicare regolarmente e generosamente una crema solare con un fattore almeno SPF50 sulla pelle dei bambini, e riapplicarla come minimo ogni due ore - soprattutto perché hanno molte opportunità di rimuovere la crema protettiva: nuotare, giocare, sudare, per citare alcuni delle attività preferite. I bambini di oggi sono gli adulti di domani, quindi è importante insegnare loro buone pratiche di protezione solare fin dalla più tenera età.
 

Assicurati che il tuo bambino rimanga idratato

I bambini non sempre pensano a idratarsi quando corrono e giocano a nascondino all'aria aperta. È molto importante che il bambino beva molta acqua quando è fuori al sole per evitare la disidratazione. 
 

Nessuna esposizione diretta al sole

Se possibile, scegliere attività all'ombra ed evitare l'esposizione diretta al sole. Puoi quindi goderti la spiaggia, certamente, ma porta un ombrellone! Ma attenzione: ombra non significa protezione zero! Fai attenzione alle radiazioni UV indirette.
 

Ammettiamolo, i bambini non sono esattamente fan della crema solare.

Ecco alcuni consigli per aiutarti:

  • Applica la crema solare prima sul corpo e termina con il viso. Rendi divertente l'applicazione della crema solare!
  • Applica la quantità necessaria (per esempio, 2 gocce per il braccio*) nel palmo della mano.

  • Chiedi al tuo bambino di prenderne una piccola quantità con la punta delle dita e di applicarla a puntini sul viso e sul corpo in modo da sembrare una coccinella o un leopardo.
  • Poi, spalma la crema in modo uniforme su tutto il corpo.
Nella stessa gamma

LE NOSTRE SOLUZIONI PER PROTEGGERE IL NOSTRO FUTURO

Prodotti di skincare Eau Thermale Avène studiati per proteggere la pelle e rispettare gli oceani

Reflexe Solaire Bebè & Bambini SPF 50+

Reflexe Solaire Bebè & Bambini SPF 50+

Protegge

Spray SPF 50+

Spray SPF 50+

Protegge